IN VIGORE L’OBBLIGO DI MASCHERINE ANCHE ALL’APERTO


Il Consiglio dei Ministri ha deliberato la proroga fino al 31 gennaio 2021 dello stato d’emergenza per il Covid.

Con l’approvazione del decreto legge Covid viene estesa al 15 ottobre anche la validità del dpcm con le norme anti-contagio ora in vigore, che altrimenti sarebbero scadute oggi.  In ogni caso, è prevista l’emanazione entro il 15 ottobre di un nuovo Dpcm in materia di anti contagio.

Diventa da subito effettivo l’obbligo di indossare le mascherine anche all’aperto, se vicini a persone non conviventi. In sostanza diventa obbligatorio portare sempre con sé la mascherina e indossarla all’aperto se vicini ad altre persone non conviventi.

Resta confermato l’obbligo di indossarla anche nei luoghi chiusi (eccetto le abitazioni private) dove non è garantito un adeguato isolamento tra le persone. Rimangono esclusi dall’obbligo i bambini fino a 6 anni e coloro che svolgono attività sportive.

Le Regioni non potranno adottare norme che siano meno restrittive salvo accordo con il Ministero della Salute.

Vengono anche confermate tutte le misure già’ in essere (da prevedere obbligatoriamente nel PROTOCOLLO ANTICOVID AZIENDALE) per le attività economiche, per la somministrazione e la ristorazione.

Il provvedimento prevede pesanti sanzioni per i trasgressori: da 400 a 1.000 € per le persone prive di mascherina ed anche per gli esercenti che non fanno rispettare l’obbligo, i quali potrebbero anche essere sanzionati con la chiusura dell’attività da 5 a 30 giorni.