DPCM 10 aprile 2020 – nuove disposizioni


Emanato il DPCM 10 aprile 2020 (testo integrale disponibile sul sito (www.aspan.it) i cui effetti sono in vigore dal 14 aprile al 3 maggio 2020, che riepiloga le disposizioni precedenti e introduce nuovi obblighi relativi all’emergenza Covid – 19.
Di seguito si riportano le disposizioni di maggior interesse per i panifici, evidenziando le novità del DPCM:
Art. 1
z) aperture consentite per gli esercizi alimentari al dettaglio con garanzia della distanza di sicurezza ad un metro
aa) sospensione delle attività di ristorazione (bar, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, rosticcerie, pizzerie d’asporto, ecc.) con possibilità di effettuare la sola consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto
dd) obbligo per gli esercizi commerciali, oltre a garantire la distanza interpersonale di un metro, di assicurare che gli ingressi avvengano in modo dilazionato e che venga impedito di sostare all’interno dei locali più del tempo necessario all’acquisto dei beni. Si raccomanda altresì l’applicazione dell’allegato 5
Art. 2
10) Le imprese le cui attività non sono sospese (quindi i panifici aperti) devono rispettare i contenuti del protocollo nazionale sicurezza anti contagio del 14 marzo 2020 (ricordiamo che ASPAN ha inviato agli associati un protocollo specifico per le aziende di panificazione già lo scorso 17 marzo, aggiornato successivamente con una minima rettifica il 30 marzo).
N.B. L’ATS Bergamo sta in questi giorni richiedendo, tramite contatto telefonico con i titolari del panificio, la conferma dell’applicazione in azienda del predetto protocollo di sicurezza.
Art. 3
g) è raccomandata l’applicazione delle misure di prevenzione igienico-sanitaria di cui all’allegato 4
Art. 8
3. Si continuano ad applicare le misure più restrittive adottate da Regione Lombardia.
Allegato 5
Si raccomanda l’attenta lettura di quanto riportato nell’allegato 5
Segnaliamo che nell’allegato 5 è previsto in particolare quanto segue:
 effettuare la pulizia e igiene ambientale almeno due volte al giorno ed in funzione dell’orario di apertura (frequenza già prevista nel protocollo ASPAN di sicurezza anti contagio)
 rendere accessibili sistemi per la disinfezione delle mani, in particolare delle tastiere dei sistemi di pagamento (POS)
 uso dei guanti “usa e getta” nelle attività di acquisto; si ricorda che Regione Lombardia ha stabilito con propria ordinanza che gli esercizi commerciali devono mettere a disposizione dai clienti guanti monouso e idonee soluzioni idroalcoliche per le mani prima dell’accesso
 negli esercizi con locali di vendita fino a 40 mq può accedere una sola persona per volta oltre ad un massimo di due operatori
 negli esercizi con locali di dimensione superiore deve essere regolamentato l’accesso in funzione degli spazi disponibili differenziando, ove possibile, i percorsi di entrata e uscita
 informazione per garantire il distanziamento dei clienti in attesa di entrata (vedasi il cartello in allegato)

dpcm 10 aprile 2020